Acqua Demineralizzata

Acqua demineralizzata biosmotizzata

L’acqua demineralizzata, anche detta acqua deionizzata, è un’acqua da cui sono stati sottratti tutti i sali ed i minerali in essa contenuta, ma non eventuali batteri e microorganismi, infatti non è definibile microbiologicamente pura.

In ambito industriale Alca Chimica può certamente definirsi leader nel settore, dal momento che produce e rifornisce le più grandi aziende farmaceutiche, officine che operano il taglio al plasma di metalli e leghe, aziende di pulizia, lavanderie industriali, aziende operanti nel settore automotive.

Formati Disponibili

  • Bidone 25 lt

  • Cisternetta 1000 lt

Acqua Demineralizzata

Cosa è l’Acqua Demineralizzata?

L’acqua demineralizzata, o anche conosciuta con il nome di acqua deionizzata, è un’acqua che sostanzialmente priva della sua parte salina, ma non eventuali batteri e microorganismi, infatti non è definibile microbiologicamente pura.

Solitamente viene impiegata nei casi in cui sia consigliato l’uso di acque prive di durezza.

L’acqua demineralizzata viene impiegata oggi soprattutto a scopo scientifico e industriale, infatti la troviamo ampiamente utilizzata all’intero di laboratori scientifici così come nei laboratori ingegneristici, proprio perché è possibile ottenerne diversi livelli di purezza.

Caratteristiche e proprietà dell’Acqua Demineralizzata

L’acqua demineralizzata presenta una conduttività di 0,055 μS·cm−1 o una resistività di 18 ·cm in condizioni di temperatura e pressione standard.

Viene ottenuta attraverso un processo di distillazione e risulta avere una conducibilità elettrica pari a 11 mS/cm.

Esistono vari modi affinché sia possibile eliminare i sali minerali dall’acqua rendendola così demineralizzata. 

Tra i più usati troviamo:

– La doppia distillazione 🡪 è una metodologia standard che permette di ottenere un’acqua altamente pura passando attraverso una lenta ebollizione, in modo da poterla utilizzare per analisi nei laboratori biochimici.

– La deionizzazione 🡪 si identifica come un vero e proprio processo chimico che usa resine a scambio ionico, in questo modo si ha la possibilità di scambiare gli ioni di idrogeno e di idrossido dei minerali presenti nell’acqua, e di ottenere un’acqua molto pura simile a quella distillata.

Utilizzo e campi d’impiego dell’acqua deionizzata

Grazie alla mancanza di calcio, l’acqua demineralizzata risulta molto adatta per tutte quelle attività in cui si desidera limitare la formazione di calcare. 

Per questo motivo può essere utilizzata in svariati campi tra cui:

Uso Agricolo

In alcuni scenari agricoli, l’acqua demineralizzata viene utilizzata per l’irrigazione delle piante. Può accadere che alcune piante, o laboratori di ricerca nel settore botanico, necessitino l’assenza di calcare ed una dieta minerale ben controllata per lo sviluppo della pianta. L’acqua demineralizzata si addice quindi perfettamente a questo scopo. 

Uso Industriale

Diversi settori industriali hanno grande fabbisogno di acqua demineralizzata. I più interessanti però risultano essere i settori dell’industria del taglio al plasma e le lavanderie industriali.

Uso Domestico

In ambito domestico risulta indicata per detergere le superfici in vetro o in acciaio inox in quanto evita l’insorgere di residui di calcare. È altresì possibile utilizzare l’acqua demineralizzata nel pretrattamento del bucato prima di lavarlo in lavatrice e per la pulizia di schermi tv, schermi pc e dischi in vinile. Viene utilizzata anche all’interno del ferro da stiro poiché ne evita l’ostruzione, per i rubinetti e gli altri arredi simili della cucina e del bagno al fine di non permettere spiacevoli incrostazioni.

Automobilistico

L’acqua demineralizzata viene impiegata all’interno della vaschetta dei tergicristalli o del radiatore di auto e moto e per la loro manutenzione e in generale per tutti quei dispositivi che creano o sfruttano vapore acqueo.

Industria Alimentare

In ambito alimentare viene usato come additivo alimentare classificato con la denominazione di E507. Rigorosamente utilizzato in qualità extra-pura, lo troviamo in prodotti come l’aspartame, il fruttosio, l’acido citrico, la lisina, le proteine idrolizzate e la gelatina. 

Uso Farmaceutico

In campo farmaceutico viene utilizzata come ingrediente primo e solvente nella formulazione e nella produzione di prodotti farmaceutici, il che significa che dev’essere sempre monitorata e testata per avere sotto controllo la sua purezza.

Acquari

L’acqua demineralizzata è fondamentale per mantenere sano l’ambiente di alcune tipologie di acquari poiché non contiene sostanze dannose né per i pesci né per le piante presenti al suo interno. 

Curiosità sull’acqua demineralizzata

  • Sebbene l’acqua demineralizzata non sia dannosa per l’uomo se ingerita accidentalmente o volutamente, non è nemmeno benefica. La sua totale assenza di sali minerali comporta un potere nutritivo quasi assente rispetto a quella mineralizzata.
  • Nonostante l’acqua demineralizzata stimoli la diuresi, non si identifica come acqua potabile, anche se assunta in piccole quantità non comporta nessuna conseguenza per la salute. 
  • Il processo di deionizzazione non rimuove del tutto le molecole organiche, quali i virus e i batteri dall’acqua. 
  • I laboratori chimici e fisici utilizzano apparecchiature per demineralizzare ulteriormente l’acqua, che viene chiamata “acqua ultrapura“, ciò avviene ad esempio con l’elettrodeionizzazione; il procedimento è però costoso sia in termini economici che di tempo.